Feeds:
Articoli

Archive for the ‘Design’ Category

eclectic home hoffice

mixandchic

Annunci

Read Full Post »

colors geometry pastels fashion

marthastewartweddings, coolechicstylefashion

architectural colors geometry structures

leifshop, tumblr

orange pink gems fashion inspirations

prettystuff, pinterest

neon pink bag geometry dress

wearcolor, society6

bright pink orange and red interior fashion style

pinterest, cocolee

 pigmento bags colors photo

pinterest, flickr

Ray Eames with an early prototype version of "The Toy", 1951

lepivot, etsy

Read Full Post »

Una delle mie attività preferite è vedere migliaia di immagini al giorno e per questo internet è la più grande fonte di ispirazione. Ma non sempre tutti sanno dove andare a cercarle e cosa guardare. Bisogna avere un occhio e un gusto allenato. E’ per questo che nel mio blog vi do alcuni spunti e filtro alcune delle cose più carine che trovo in giro. Per esempio questa: la mania per i mobile.

jar tin can blackbarry mobile

tinywhitedaisies

Chi mi conosce e mi segue da un po’ non può non sapere la mia passione per l’arte cinetica e tutto ciò che è partecipazione e azione in un’opera d’arte (qualche spunto qui, qui e qui). E così in questi giorni, tra i miei vari appunti mentali, c’era l’idea di raccogliere queste foto, prese da alcuni blog stranieri che seguo con attenzione!

origami paper mobile colors

carnetsparisiens

gem paper mobile gold pink

thedesignfiles

(altro…)

Read Full Post »

Alzi la mano chi almeno una volta da bambino (io direi nella vita) non ha avuto il desiderio di costruirsi una tenda!! Parlo di quelle capanne personalizzate, realizzate con tessuti di fortuna ma accuratamente scelti e messi insieme. Scampoli di copertine cuciti, o improbabili mollette che con fare un po’ grossolano tengono insieme lenzuola, tende e tessuti pieni di glitter. A balze colorate o con sovrapposizioni di veli, una regola è certamente valida:

VIETATO ENTRARE!!!

love tent magical

stylemepretty

free people lights home tent pillow

pinterest

photo cute amazing gorgeous tent

Renee Hindman

(altro…)

Read Full Post »

neon pink home decoration tag gift heart

ohhhmhhh, pinterest, kronprinsessene, kronprinsessene

Buongiorno e buon inizio settimana a tutti voi, miei cari lettori, come state? Sapete a cosa stavo pensanso in questi giorni??? Se vi dico chiudete gli occhi e pensate al colore rosa, cosa vi viene in mente? Un colore un po’ démodé??? Sbagliato, il NeonPink è il nuovo rosa!!!

Non più solo il colore delle bambine, dei loro giochi e dei vestitini delle bambole. Parliamo di un colore coraggioso, che ama dare tocchi forti alla vostra giornata. Un’ora scandita in pink, un complemento d’arredo che si tinge rosa neon, risaltando sui bianchi e i grigi dell’arredo.

Volete un’idea carina? Guardate la foto qui sotto, un segnaposto per una tavola che non si prende troppo sul serio: prendete delle pigne di piccole o medie dimensioni, colorate con colori acrilici le punte che sporgono, lasciate asciugare. Preparate dei cartoncini con i nomi dei vostri invitati a cena e riponeteli sopra le pigne… vedrete che successo!!!

pine cone placeholder sveglia vaso fiori

poemabatsoilik, ohhhmhhh, ohhhmhhh, ohhhmhhh

pillow pink kitchen balance flower base

pinterest, ohhhmhhh, pinterest

Grazie per essere passati a trovarmi, xxx

Read Full Post »

soprale(i)dee

Pet Lauretana naturale – Fonte Guizza 

Mi sono detta “le foto parlano da sole!” quando ho visto le creazioni di Paola Galfione Barozzo, ornamenti per il capo e per il corpo come delle piccole preziose sculture, dalle forme naturali e irripetibili. Pezzi unici dalla forte personalità. Ma qual è la loro storia???

Se vi dicessi che la collezione si chiama acquaminerale e che il colore non è stato aggiunto, ma è insito nella materia?

“Le bottiglie in plastica delle acque minerali e delle bibite in PET di tutto il mondo, alla fine del loro ciclo di vita vengono trasmutate e riprendono nuova vita. Il materiale originario diventa irriconoscibile, il colore non viene modificato, ma esaltato e reso più luminoso e trasparente in seguito al processo produttivo…. Rimane traccia della bottiglia originaria nel nome della creazione” dice Paola Galfione Barozzo, architetto e designer, fondatrice di Soprale(i)dee

Da sempre sensibile ai temi ambientali, si è posta il problema del riciclo dei prodotti industriali. Con ricerca, sperimentazione e soprattutto tanta passione ha relealizzato sculture indossabili con effetti simili a coralli, cristalli e pietre dure.
L’indagine creativa prende spunto dall’idea di restituire dignità a materie che, giunte al termine del ciclo consumistico, si sono ridotte ad insignificanti ed imbarazzanti involucri, di scomodo e fastidioso smaltimento.
Alcuni suoi lavori sono stati selezionati alla mostra “MASTERPIECES/CAPOLAVORI l’artista artigiano tra Picasso e Sottsass” in occasione del Centenario dell’Esposizione d’Arte Decorativa Moderna di Torino.

soprale(i)dee

Acqua Panna regalesoprale(i)dee

Coca Virgin evolution

Dal 2000 subisce il fascino del cappello e ne inizia la progettazione e produzione affiancandola a quella degli ornamenti per il capo. Le materie prime impiegate, di riciclo e non, vanno dal feltro di lana a quello di lapin, dalle foglie di palma a quelle di banano, dalla seta alla carta.
L’idea creativa è quella di recuperare la tradizione del cappello rinnovandone le linee. Con passione e con tecniche di lavorazione artigianali nascono manufatti realizzati a mano dalle forme ironiche e giocose.

Sperando di vedere presto a Milano esposti i suoi piccoli capolavori, sogno di indossare uno di questi splendidi cappelli che vedete qui sotto…

soprale(i)dee

Feltro zigzag

soprale(i)dee

Feltro tagliatelle a rotolo

Read Full Post »

Se è vero che online puoi comprare tutto, quale acquisto migliore di un’esperienza???
Il mondo del retail, selezionato secondo le tendenze emergenti, raccontato con cura di dettagli, da vivere in prima persona, coccolati e accompagnati in giro per la città di Milano… tutto a portata di un clic.

duvetica piumini

Parlo del  Mirt – Milano Retail Tour che propone percorsi urbani esperienziali nel mondo del retail.

Un format non convenzionale rivolto ai professionisti del retail e da oggi a tutti i curiosi, gli appassionati che vogliono tenersi aggiornati sulle tendenze del retailing contemporaneo e guardare Milano da un punto di vista inedito.
Milano Retail Tour (MiRT) lancia tre nuovi percorsi urbani a tema, ciascuno dedicato ad esplorare un trend che si sta affermando con particolare incisività nel panorama milanese.

Super Green – Spazi intrinsecamente legati ad una visione del mondo ad “impatto 0”, in cui l’imperativo della sostenibilità è pervasivo e diventa un modo intelligente di coniugare etica ed estetica.
Art For Sale – Spazi in bilico tra negozio e galleria d’arte. Palcoscenici in cui mettere in scena le merci, innalzate allo status di opere d’arte, che ospitano operazioni di mecenatismo avantgarde e sperimentazioni formali le più varie, all’insegna di un effetto sorpresa dall’impatto forte e persistente.
Classic Reloaded – Spazi commerciali che fanno leva sul concetto di heritage, ovvero il patrimonio valoriale associato ad un brand di eccellenza, ma rinnovato attraverso i linguaggi della contemporaneità e delle nuove tecnologie.

I Trend Tour sono disponibili in tre taglie: small, medium e large e offrono l’occasione unica di scoprire luoghi di aggregazione particolarmente innovativi. “Portiamo le persone in quei negozi, concept store, gallerie, bar, ristoranti che sono espressione di un cambiamento che avanza e ragionare insieme sul loro significato”, commenta Elena Marinoni, Consumer and Mindstyles Trendwatching Director MiRT.
All’osservazione sul campo si combina l’analisi in aula, grazie all’intervento di formatori, esperti di trendwatching e analisti di tendenze.

dada

milano retail tour

Non sai mai dove si celano le idee, soprattutto se non sai dove cercare. Conoscere lo spazio del retail, la sua natura e la sua evoluzione. Io l’ho testato di persona: con un kit assemblato ad hoc, sono entrata nei panni dell’etnografo, curiosa e pronta a prendere appunti.
E’ così che ho fatto colazione da Verger mentre scoprivo la sua vocazione multipla: una boutique con un bar in uno spazio mutevole condito da cucina familiare.
Sperimentato l’acquisto del futuro da Duvetica, tra piumini high-tech e totem interattivi.
Mi sono immersa insieme ai miei “compagni di viaggio” nel mondo di Nautilus, una palestra dal carattere nostalgico, dove la parola chiave è riservatezza. In pieno centro a Milano!!!
Passando per Dada Meeting Point, dove origini, colori e sapori differenti sono mescolati ad arte.
Per concludere il percorso da HUB Milano, l’ambiente ideale dove poter lavorare ad un nuovo progetto insieme ai vostri partner. E dove l’avventura si è conclusa in un’atmosfera conviviale e ricca di spunti.

E voi, siete pronti a fare gli etnografi per un giorno???

verger

hub milano

 http://www.facebook.com/milanoretailtour?ref=ts&fref=ts

http://www.milanoretailtour.com/

http://shop.milanoretailtour.com/

Read Full Post »

Older Posts »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: